A Mosul decine di bambini abbandonati: sono i figli dei “foreign fighters” dell’Isis?

loading...


Sarebbero decine i neonati e bambini che non arrivano a un anno di età, apparentemente orfani, trovati a vagare per Mosul, l’ex roccaforte dell’Isis riconquistata dalle truppe governative irachene col supporto della Russia nelle settimane scorse. Lo ha reso noto giovedì il ministro del Lavoro e degli affari sociali iracheno, Muhammad Sudani, precisando che si tratta con molta probabilità di figli di miliziani jihadisti e di donne irachene.

Tutti i piccoli abbandonati, ha spiegato il ministro, sono stati portati a Baghdad dove le autorità governative si sono messe all’opera per cercare di procedere alla loro identificazione e alla ricerca dei loro familiari anche se non è detto che siano ancora in vita. Molto probabilmente infatti i genitori facevano parte dei miliziani più duri, “foreign fighters” che potrebbero essersi immolati per la causa, un sacrificio estremo nel nome di Allah.

loading...

Potrebbero interessarti anche...